Agriculture – Myanmar – nov 2016 (Agricoltura)

 

Advertisements

Il ponte sulla Drina (Ivo Andrić)

Il ponte stesso è l’involontario protagonista del libro, fin dalla sua costruzione nel ‘500 in una cittadina tra Bosnia e Serbia allora parte dell’inpero ottomano.
Attorno, sopra e sotto il ponte avvengono svariati episodi della vita di questa cittadina, tante piccole storie dentro una grande storia che ci accompagna fino alla prima guerra mondiale.

Bello il linguaggio mai noioso, molto bella l’opportunità di conoscere una storia a noi molto vicina, raccontata però da un diverso punto di vista, aspetto oggi particolarmente importante.

Il profeta (Kahlil Gibran)

Un libro così famoso che è difficile dirne qualcosa di originale.
E’ un elenco di brevi motti, insegnamenti, suggerimenti che il profeta da alla popolazione che lui sta per lasciare dopo tanti anni.

Parla di ogni aspetto della vita, dell’amore, della libertà, dell’amicizia, del tempo e di molto altro ancora.
Ne parla in un modo che è spesso mistico anche se non identificato in una specifica religione.

Cito uno dei tanti passaggi che mi hanno colpito, dalla pagina dell’amore
“….
Quando l’amore vi chiama, seguitelo.
Anche se la via è dura e scomoda.
E quando le sue ali vi avvolgono abbandonatevi in lui.
Anche se la spada nascosta tra le sue piume può ferirvi.
…”

E solo un passo dall pagina dei figli
“…
I vostri figli non sono vostri.
Sono i figli e le figlie del desiderio della Vita per se stessa
Vengono attraverso di voi ma non da voi
E benché siano con voi non vi appartengono
…”

E’ un libro piccolo, ma molto molto denso.

Da leggere, ma anche da tenere a portata di mano.